In Italia smartphone e tablet battono il computer di casa in fatto di navigazione: per 7,4 milioni di italiani l’accesso a Internet avviene esclusivamente attraverso dispositivi mobili (smartphone e tablet), mentre 5,3 milioni di persone accedono dal classico PC.

E’ quanto è emerso dal rapporto Audiweb Total Digital Audience presentato lo scorso 1° luglio e riferito alle rilevazioni del primo trimestre 2014.

Il panel mobile è composto da appartenenti alla fascia di età compresa tra i 18 e i 74 anni: in totale  35,6 milioni di individui che accedono a Internet da qualsiasi luogo e strumento, tra cui 20,7 milioni, in particolare, risultano possessori di smartphone e 6,8 milioni possessori di tablet.

Accesso a internet da casa

 

Accesso a internet da mobile

I trend di utilizzo rilevati tra marzo 2013 e marzo 2014 mostrano un generale aumento delle connessioni a Internet da tutti i device disponibili, con un decisivo incremento dell’uso dei tablet pari al +113,5%. Più contenuto l’aumento percentuale relativo agli smartphone il cui dato è però disponibile solo da dicembre 2013.

Total digital audience trend 2013/2014
L’accesso esclusivo da smartphone supera nel giorno medio l’uso dei PC, mentre si afferma la categoria dei “cross screen surfers” (64% del campione), attiva in particolare tra i giovani.

Multiscreen surfers

 

Multiscreen surfers: utilizzo medio giornaliero

Nell’universo dei multi-screen surfers la televisione è ancora il medium più presente: 35,6 milioni di italiani spendono mediamente 5 ore e 46 minuti davanti il televisore, a fronte di 19,8 milioni di audience digitale che spende mediamente 1 e 53 minuti al giorno su PC e mobile.

screen surfer
La dieta mediatica degli italiani tra i 18 e i 74 anni concentra la tv nel prime time serale, la navigazione su Internet da PC nella fascia pomeridiana dalle 15 alle 18, mentre l’accesso da mobile è non stop dalle 9 alle 21.
In particolare, nella fascia tra le 9 e le 12 Internet supera la TV, che torna a dominare tra le 12 e le 15; successivamente internet raggiunge il suo picco nella fascia pomeridiana tra le 15 e le 18; infine, dalle 18 alle 21 inizia il prime time televisivo.

Distribuzione 18-74 anni
Diverso il comportamento della fascia d’età tra i 18 e i 24 anni, dove Internet batte la TV nell’arco dell’intera giornata e l’accesso da mobile è praticamente costante dalle 9 alle 21.

Distribuzione 18-24
La decisa inclinazione multi-device degli italiani e la forte predilezione per lo smartphone come canale di accesso preferenziale a internet suggerisce come i dispositivi mobili siano arrivati a dominare mercato e tendenze di consumo in pochissimi anni e come la strategia di comunicazione di qualsiasi business non possa ignorare il mobile, per raggiungere le fasce di popolazione più giovani, ma anche trasversalmente l’audience digitale in tutte le sue fasce d’età.

Visualizza Report